domenica 22 giugno 2014

Spaghetti Verrigni alle vongole veraci e zucchine

Sono una curiosa, ormai questo si sa, così quando ho visto dallo chef Daniele Zunica alcuni piatti realizzati con la pasta del pastificio Verrigni di Roseto degli Abruzzi mi è sorto dentro il bisogno impellente di averla e provarla.
Ricordavo che già anni addietro me ne aveva parlato anche il dott. Febbrari, il mio dietologo-gourmet e...uno più uno fa due e l'ho ordinata.
Naturalmente ho provato subito gli spaghetti trafilati con la trafila in oro ed hanno ragione quanti ne tessono gli elogi.
E' una pasta profumata, con ruvidezza e colore diversi, tiene molto bene la cottura e la consistenza in bocca e molto piacevole, in più ha un sapore ed un profumo di pasta veramente unico!
Così ne scrive il dott. Febbrari: "Li amo d'ostinato amore ed esigo che siano croccanti, quasi crudi; non potrei mai rinunciare all'emozione così svagata di un condimento, sugo o salsa, che vi si adagi con rispetto, delicatamente, lo stesso di una sottile veste sul corpo di una fanciulla."
Con degli spaghetti così particolari ho cercato nei meandri della memoria un condimento degno da accostarvi e mi sono ricordata di un delicato sugo di vongole veraci e zucchine di Don Alfonso Jaccarino con le zucchine cotte nel forno.
Vi racconto come ho fatto.

Spaghettoro Verrigni alle vongole veraci e zucchine


Ingredienti per due persone:
160 gr. di spaghetti
300 gr di vongole veraci
2 zucchine
1/2 scalogno
1 spicchio d'aglio
prezzemolo
olio extravergine di oliva
sale e pepe

Procedimento:
Mondare ed affettare a rondelle sottili le zucchine, frullare lo scalogno.
In una pirofila mettere un paio di cucchiai d'olio, unire le zucchine e lo scalogno, salare poco, pepare, mescolare e far stufare in forno caldo a 180° per circa 15 minuti.
In una larga padella scaldare un cucchiaio di olio con uno spicchio d'aglio, lasciar insaporire bene quindi toglierlo. Unire le vongole lavate e fatte spurgare in acqua salata per alcune ore.
Mettere il coperchio e, appena aperte, unire il prezzemolo tritato e le zucchine cotte lasciando il tutto un paio di minuti sulla fiamma quindi spegnere. Nel frattempo lessare gli spaghetti in acqua salata, scolarli molto al dente, versarli nella padella con le vongole e spadellando finire la cottura.


8 commenti:

  1. la tua capacità tecnica e la tua classe infinita, fanno di te una cuoca raffinata e inarrivabile! Bellissimi questi spaghetti e ne immagino il sapore...

    Come sempre grande Bru!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come sempre tu sei molto gentile!
      Un bacione

      Elimina
  2. Piatto semplice e stupendo, come semplice e solare sei tu ! I tuoi commensali di casa e non, non resteranno mai delusi ! Complimenti.
    Mandi

    RispondiElimina
  3. Che duo di ingrediente davvero leggero e semplice per condire la pasta! Un accostamento quello tra vongole e zucchine che da un po' vogliamo provare.
    Buonissima idea per un primo piatto.
    baci baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie belle!! Ditemi se vi è piaciuto.
      Un bacione

      Elimina
  4. Scommetto che il dottor Febbrari, da buon intenditore, scolava anche lui gli spaghetti "in ginocchio" ;)
    Stupenda la ricetta e davvero da grande chef il suggerimento di cuocere gli zucchini in forno. Ci voglio provare!
    Grazie, carissima.

    RispondiElimina
  5. Sicuramente il Dott. Febbrari li cuoce " in ginocchio"!
    Ti ringrazio cara!
    Un abbraccio

    RispondiElimina

Gli utenti anonimi si rendano palesi per favore.
Commenti anonimi se non firmati verranno rimossi.
Commenti con link verso siti non verificabili verranno rimossi
Commenti con link e commerce verranno rimossi

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...