sabato 3 novembre 2012

Torta senza...con farina di segale e mirtilli

Eh già... è una torta senza burro, senza zucchero, con poca farina 00... chessadafàpeccampà!!!
Roby deve stare attento all'indice glicemico e insulinico degli alimenti  però qualcosa deve pur mangiare di colazione no?!
Ho pensato di adattare la torta allo yogurt a tutte le sue esigenze ed è uscita questa

Torta senza...con farina di segale e mirtilli 



Ingredienti:
1 bicchierino di yogurt  anche alla frutta
1 bicchierino di olio di semi
1 bicchierino ( 100 gr) di farina di segale
1 bicchierino ( 100 gr) di farina 00 + due cucchiai di fecola o maizena
1 bicchierino ( 100 gr) di mandorle e noci tritate finissime
1 misurino (100 gr) di fruttosio
2 uova
una bustina di lievito
1 cucchiaino di estratto di vaniglia
1 pizzico di sale
1 vasetto di confettura di mirtilli con fruttosio (oppure di composta di mirtilli cotti con fruttosio o dolcificante)

Procedimento:
Mettere nella ciotola dell’impastatrice lo yogurt, il fruttosio e l’olio e montare a media velocità, aggiungere le uova e continuare a montare per 5 minuti.
Aggiungere gradualmente le farine, il pizzico di sale e l’estratto di vaniglia e lasciar montare per almeno altri 10 minuti, alla fine aggiungere la bustina di lievito amalgamandola bene.
Versare l’impasto in una tortiera di 24 cm con il fondo rivestito di carta forno imburrata, imburrare ed infarinare i bordi.
Cuocere in forno caldo a 160° per 10 minuti, poi alzarlo a 180° per altri 30’ circa (provare con uno stecchino).
Sformare la torta quando è tiepida, tagliarla  a metà, spalmare la confettura o composta di mirtilli, ricomporre e spolverizzare con zucchero al velo se si può.

Non è nemmeno malaccio, morbida, abbastanza umida e anche saporita, la farina di segale dà un sapore particolare.
Va bene per la colazione o per accompagnare un thé, magari profumato e speciale come il "Thé sul le Nil" che mi hanno portato da Paris!

23 commenti:

  1. credo che potrei mangiarne una bella fetta senza sentirmi in colpa! un bacione Bruna..

    RispondiElimina
  2. Da copiare e rifare subito! Bruna come al solito delle meraviglie!






    RispondiElimina
    Risposte
    1. È una semplice torta da colazione...
      Un bacio

      Elimina
  3. Brava Bruna!!!! Basso indice glicemico....ma tanto gusto!!!!
    Baciottonissimi

    RispondiElimina
  4. questo è un piccolo segnale è la seconda volta oggi che mi imbatto nella torta senza... vuol dire che devo farla prima o poi... secondo te potrei sostituire il fruttosio con il miele? grazie e buona domenica:) mony

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mony io penso che mettendo il miele la torta perda in struttura, però puoi provare. Se tu volessi usare lo zucchero devi mettere il 30% in più.
      Un abbraccio

      Elimina
    2. Mony io penso che mettendo il miele la torta perda in struttura, però puoi provare. Se tu volessi usare lo zucchero devi mettere il 30% in più.
      Un abbraccio

      Elimina
  5. Tuo marito sara' stato felice di gustare un dolce cosi' speciale: brava Bruna!

    RispondiElimina
  6. A proposito: anch'io amo i tè di Mariage Frères; il mio preferito è "Marco Polo".
    Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dovrò provarlo! Grazie cara
      Un bacio

      Elimina
    2. Dovrò provarlo! Grazie cara
      Un bacio

      Elimina
  7. interessante la tua ricetta la farina di segale non è molto adoeprata per i dolci, una bella idea :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Günther, sapessi che buon profumino dà la farina di segale!

      Elimina
  8. Particolare questa ricetta con la farina di segale,all'inizio pensavo che fosse la farina di grano saraceno.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La farina di segale è più delicata al gusto, a mio parere s'intende...
      Un abbraccio

      Elimina
  9. Che atmosfera bella li da te, Bruna! Mi prenderei volentieri un tè e una fetta di torta!

    RispondiElimina
  10. che torta invitante....sicuramente molto leggera e salutare...complimenti bruna...ti seguo molto volentieri..1abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti ringrazio cara e complimenti per il tuo blog!!

      Elimina
  11. Ciao, Bruna! Come non tenere presente quel "senza"...io, che ho sempre mangiato di tutto, da qualche mese mi trovo a combattere contro il colesterolo LDL ed è una continua ricerca, una continua sperimentazione per continuare a mangiare comunque con gusto. Quindi grazie per avermi dato questo quantomai prezioso suggerimento. Ora mi faccio un giro tra le tue splendide proposte :)
    A presto!
    Un caro saluto,
    MG

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Maria Grazia anch'io mi sono trovata ad avere un colesterolo troppo alto, oltre 300... ora con la dieta (relativa...) e con un integratore a base di riso rosso fermentato sta regredendo e ne sono contenta, così per il momento evito l'assunzione di statine.
      Ti ringrazio di cuore!
      Un abbraccio

      Elimina

Gli utenti anonimi si rendano palesi per favore.
Commenti anonimi se non firmati verranno rimossi.
Commenti con link verso siti non verificabili verranno rimossi
Commenti con link e commerce verranno rimossi

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...