giovedì 3 maggio 2012

Con gamberi, zucchine e quadrati di pasta fresca...


Li ho fatti!!!
I gamberi alla vaniglia malgascia di cui si parlava con un paio di amici su www.coquinaria.it
Mi giravano in testa da ieri, un tormentone.
Stamane sono uscita cantando di ottimo umore dal corso di acqua gym e mi sono diretta in pescheria.
Passando sul lungo Mera sotto la pioggia scrosciante, mi accorgo che l'acacia è carica di grappoli fioriti.
Sembrava che Enzo mi dicesse:
- Cogline alcuni ovvia!
Sono anche già lavati!
Allungo la mano e ne prendo un paio, ci penserò poi come usarli.
I gamberi ci sono, le zucchine le ho in frigo, oh to’: c’è anche la pasta fresca velo Giovanni Rana...
http://www.coquinaria.it/forum/images/smilies/021%5b1%5d.gif
Mumble... mumble... idea!!!
Ve la faccio breve

Cornucopia di Gamberi alla vaniglia del Madagascar con crema piccante di zucchine



Ingredienti per due persone:

200 gr di code di gamberi
1 cm di baccello di vaniglia
olio extravergine del Garda
2 fogli di pasta fresca velo Giovanni Rana
olio per friggere
2 zucchine piccole
1 cipollotto
peperoncino
zenzero
pesteda
fiori d'acacia per decorare

Procedimento:

Tagliare a metà il cm di bacello di vaniglia, raschiare i semi, metterli in una ciotola e mescolarli ad due cucchiai di delicato olio d'oliva del Garda, salare e pepare e lasciar marinare.
Sgusciare i gamberi, togliere il budellino dell'intestino e metterli a marinare nell'olio aromatizzato per un'oretta.
Mondare e lavare le zucchine e il cipollotto, tagliarli a rondelle, metterli in un recipiente adatto al microonde, cospargere di zenzero tritato o in polvere, peroncino, un pizzico di pesteda e sale.
Mi sembra che con il piccante ci siamo!
Mettere il recipiente coperto in microonde e far cuocere alla massima potenza per 4/5 minuti.
Con un frullatore ad immersione ridurre il tutto a salsa omogenea.
Dividere a metà i fogli di pasta fresca, avvolgerli attorno a dei coni d'acciaio e friggerli in olio caldo stando attenti che non si chiuda l'imboccatura della cornucopia, altrimenti non togliete più il cono d'acciaio
Sgocciolarli su carta da cucina e salarli.
Da ultimo rosolare in una nocciola di burro, con un paio di rametti teneri di timo, i gamberi togliendoli dalla marinata.
Disporre tutto artisticamente su un piatto e servire.
Se non volete preparare le cornucopie potete benissimo friggere la pasta ritagliata a quadrati per montare il piatto a millefoglie: il fondo di crema di zucchine, sopra un quadrato di pasta fritta, i gamberi, un altro quadrato di pasta, ancora dei gamberi ed è fatto.

12 commenti:

  1. ellapeppa che meraviglia!!!

    Bru, la classe è classe...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Giuliiii grazie!!
      Ma la fame è fameeeeeeeeeee.....Orcadieta!!!

      Elimina
  2. Ma io dico: come vi vengono certe idee a voi che siete brave/i a cucinare?! Io mi sforzo, ma non ci riescooo!!!

    RispondiElimina
  3. E' davvero un piatto intrigante, ci credo che sia stato un vero tormentone! Speriamo che lo non diventi anche per me... :-D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non c'è che da provare... ;)
      Un abbraccio

      Elimina
  4. Un piatto saporito e colorato! Come si può rifiutare?

    RispondiElimina

Gli utenti anonimi si rendano palesi per favore.
Commenti anonimi se non firmati verranno rimossi.
Commenti con link verso siti non verificabili verranno rimossi
Commenti con link e commerce verranno rimossi

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...