venerdì 5 luglio 2013

Fugascìn dolz de Gordona ( focaccine dolci di Gordona), crostata ripiena alle albicocche ai crotti di Villa di Chiavenna

Manco da un po' su questi schermi e me ne scuso, ma ultimamente sono stata impegnata in varie attività. L'ultima di ieri è stata quella di accompagnare come volontaria alcuni utenti del Centro Polifunzionale di Servizi all’anziano Arca in una gita ai crotti di Posmotta a Villa di Chiavenna, per pranzare all'aperto ed al fresco.
I Crotti sono una tipicità della Valchiavenna, non sono cantine ma grotte formatesi da frane preistoriche durante la post glaciazione e caratterizzate dal  "sorel" ( dal dialetto sorà, ventilare), uno spiraglio naturale tra le rocce, da cui soffia una corrente d'aria a temperatura costante tra i 5 e gli 8 gradi sopra lo zero. Un frigorifero preistorico in pratica!
Da sempre  i crotti sono stati utilizzati per conservare, il vino, la birra, i formaggi ed i salumi, cominciando dalla Brisaola, nata in Valchiavenna.
Attorno al crotto si sono predisposti tavoli e panche, sopra si sono costruiti dei locali ove ritrovarsi in compagnia  a mangiare e bere in allegria e per questo sono diventati il simbolo della cultura all'accoglienza  e alla convivialità dei Valchiavennaschi.
Ecco qui alcuni scorci dei crotti di Posmotta





Eccoci arrivati! 
La porta del crotto è aperta, dentro c'è già la Daniela che sta preparando l'occorrente per cucinare i fugascìn dolz (focaccine dolci)


 Mettiamo le bevande al fresco nel crotto ed un'arietta quasi gelida ci avvolge appena apriamo il vecchio portone in legno, ecco le botti che contengono il vino ed i
quartini pronti di lato per l'assaggio.


Per smorzare la sete però è meglio l'acqua freschissima della fontana, scende da una sorgente in alta montagna, è buonissima e leggerissima!


Ma Daniela richiama giustamente, è ora di impastare con il metodo veloce (altrimenti sarebbe un impasto lievitato come la pasta di pane) i

Fugascin

Per 1 kg di farina con lievito della Spadoni




















si mettono sei cucchiai di zucchero, mezzo cucchiaio scarso di sale, due torli d'uovo e si comincia ad amalgamare 




Quindi si aggiungono del latte, quanto basta ad avere un impasto morbido, e 250 gr di uvetta sultanina ammollata in acqua amalgamando bene tutto.


Si trasferisce l'impasto sulla spianatoia ( in gordonese è il Piodèl) infarinata 


impastando sino ad avere una consistenza elastica.

Si divide a metà l'impasto e si tira con il matterello fino allo spessore di circa mezzo centimetro




  quindi si taglia a losanghe o a quadrotti


Nel frattempo si mette a scaldare l'olio per friggere, la paellera va benone!


Raggiunta la temperatura  giusta si friggono i pezzi di impasto girandoli quando hanno raggiunto un bel colore dorato. 
Valentina è stata  il mago della frittura: croccante fuori, soffice dentro e per nulla unta!


Questa è l'ultima foto che ho fatto perché dopo sono stata occupata a preparare i vassoi con brisaola,  prosciutto cotto e crudo, mortadella di Bologna, salamini nostrani, Bitto, Casera stagionato e Casera giovane che si accompagnano ottimamente con i Fugascìn!


Fuori, sotto le fresche frasche, aspettavano al fresco i nostri amici  che hanno accolto i vassoi con un grande entusiasmo, lo stesso che hanno avuto nel mangiare! Direi che hanno molto apprezzato... ;)
Abbiamo finito con la

Crostata ripiena alle albicocche e amaretti


 Ho usato la ricetta di frolla ricca di Pina, (la prossima volta uso la mia solita dell'Etoile) ma  non mi ha soddisfatto, era troppo molle, troppo burro per le mie abitudini.
Ho tagliato a metà e snocciolato delle albicocche, le ho messe in una terrina larga con la parte tagliata rivolta all'insù quindi le ho cosparse con alcuni cucchiai di zucchero e con uno spruzzo di Amaretto di Saronno lasciandole macerare.
Ho steso in una teglia  due terzi della frolla coprendo anche i bordi, ho bucherellato il fondo, l'ho coperto con amaretti sbriciolati ed ho posizionato ben allineate le mezze albicocche.
Sopra ho steso il terzo di impasto frolloso chiudendo bene i lati ed ho infornato a 180° per un'ora perché era una teglia grande con l'impasto doppio ( 500 gr di farina)
Questo è ciò che è avanzato


Il pisolo dopo queste libagioni è stato quasi inevitabile, alla prossima ragazzi!!



24 commenti:

  1. Che bei ricordi che mi hai riportato alla mente cara Bruna. Per un attimo mi è sembrato di essere lì con voi a godere del fresco di Villa di Chiavenna e a sentire la brezza del Sorel sul viso e soprattutto il profumo dei crotti!!!!! Mi sembra sia passata un'eternità da quando ero lassù! Un bacio grande a te e a tutta la Valchiavenna!!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie tesoro bello!!! Ma verrai ancora a trovarci vero?
      Un bacione!

      Elimina
  2. la crostata la faccio subito troppo golosa, grazie Bruna Marina S.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'hai fatta Marina? Ti è piaciuta?
      Un bacione

      Elimina
  3. The Good job you do by helping this people , i hope there is still a lot of people who can help you to do the work you do . god bless you.

    RispondiElimina
  4. quei fugascin con i salumi e i formaggi sarebbero l'ideale per me che amo i salati più dei dolci ! Buon we cara Bruna, un bacione !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Avevo dimenticato il latte nella descrizione dell'impasto... che testa!!
      Un abbraccione cara

      Elimina
  5. Qs crostata la proverò sicuramente! Che buona che deve essere (la crostata rimane sempre tra i miei dolci preferiti!
    Ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche io preferisco la crostata a qualunque altro dolce.
      Un abbraccio

      Elimina
  6. Mamma mia che meraviglioso reportage, sei stupenda Bruna, Bravissima
    Buon fine settimana
    Mandi

    RispondiElimina
  7. Che bello questo post. Che allegria! Hai rappresentato le cose che più amo.
    Complimenti!
    Gurmandia

    RispondiElimina
  8. Spero che i "fugascìn" li vendano in qualche panetteria di Gordona...
    Quanto ai crotti di Posmotta, li ho visitati in occasione del Natale per vedere il presepe allestito lì.
    Ciao, Bruna! Tra una decina di giorni arrivo a Samolaco!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non credo che li vendano sai... forse la "fughiascia" cotta al forno e non su una piota in piedi davanti al camino e cotta a riverbero come fanno tradizionalmente a Gordona in alcune, ormai poche, famiglie.
      Li puoi assaggiare alla trattoria Dunadiv, in località Donadivo sopra Gordona, sulla strada che va in Val Bodengo, ricordati però di prenotare perché li fanno solo su ordinazione.
      http://www.valbodengo.it/webpage/
      Quando arrivi a Samolaco per favore fatti viva, mi piacerebbe salutarti!
      Un bacione

      Elimina
  9. una bella giornata cosi all'aperto tra i cotti è una grande cosa preparare sia le focacce fritte e quella magnifica torta di albicocche è impareggiabile

    RispondiElimina
  10. Volendo passare la giornata in questo posto favoloso con i bambini ad agosto, come posso arrivare e prenotare? Partiremmo da Gravedona. Grazie Bruna

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il posto è a Villa di Chiavenna, poco prima della dogana di Castasegna.
      Arrivati alla diga di Villa si gira a sinistra e si sale per la strada asfaltata.
      Le fotografie sono di un crotto privato,abbiamo cucinato noi, però di fronte c'è il Centro Sportivo Bar Ristoro Pos Motta loc. Motta - 23029 Villa Di Chiavenna (SO)
      tel: 340 5476556
      Ristorante con piatti tipici valchiavennaschi e possibilità di menù su ordinazione. Specialità: pizzoccheri, costine al lavec e salmì di cervo. In prossimità di parco giochi, centro sportivo e manifestazioni estive. Chiuso il mercoledì in bassa stagione.

      Elimina
  11. Vedo solo ora il tuo reportage, sono la solita! Sig. Franco ha riconosciuto i crotti di Villa!!!
    E stata una bellissima uscita e abbiamo mangiato da Dio.
    La torta la mangiamo ancora volentieri!!
    Chi vuole intendere intenda- noi siamo pronti. Anche la Chiara.
    Fiori e le ragaz dell'Arca!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cosa vuoi che siano tre anni Fijori !! 😂😂😂 Era stata una gran bella giornata!! Per intendere ho inteso 😉vediamo quando..
      Baci a tutti

      Elimina

Gli utenti anonimi si rendano palesi per favore.
Commenti anonimi se non firmati verranno rimossi.
Commenti con link verso siti non verificabili verranno rimossi
Commenti con link e commerce verranno rimossi

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...