domenica 22 luglio 2012

Confettura "Le due albicocche alla vaniglia e al gewurztraminer " metodo Ferber



In questi giorni sono riuscita a trovare ancora delle grosse albicocche di Romagna dolci e saporite e non ho potuto trattenermi dal preparare quest'altra confettura tratta dal libro " Mes confitures" di Christine Ferber.
Mi aveva incuriosito l'uso delle albicocche secche ed il risultato finale è eclatante, penso per la qualità delle albicocche, ma anche la ricetta dà sicuramente quel tocco in più. 
Provate anche voi la confettura a 

Le deux abricots à la vanille et au gewurztraminer


Ingredienti:
1,150kg albicocche, mature ma ancora sode
(snocciolate devono raggiungere 1kg di peso)
250 g d'albicocche essiccate e ammorbidite
800 g zucchero
il succo di una piccola arancia
Il succo di 1 limone piccolo,
le zeste tagliate sottili o grattugiate della buccia di una piccola arancia non trattata
2 bacche di vaniglia
250 g di gewurztraminer ( 25 cl.)

Preparazione:
Tagliate le albicocche secche in bastoncini di 5 mm. di larghezza, mettetele in una terrina e copritele con il gewurztraminer. 
Mettetele al fresco per una notte.
Lavate le albicocche, asciugatele in un panno, tagliatele a metà e snocciolatele. 
Mescolatele con
lo zucchero, il succo e le zeste d'arancia, il succo di limone, le bacche di vaniglia incise per la lunghezza e lasciatele macerare per 1 ora coperte con un foglio di carta da forno. 
Versate le albicocche preferibilmente in una casseruola di rame non stagnata e portate quasi ad ebollizione,il composto deve “fremere” ma non bollire. Spegnete e versate in una terrina. Coprite di nuovo con la carta da forno a contatto con frutta e lasciate riposare per una notte intera al fresco in frigorifero. 
L’indomani versate le albicocche in un colino foderato con una garza leggera, sbucciatele, tagliatele a pezzi se sono grosse e tenetele da parte. 
Nel frattempo versate lo sciroppo raccolto in una casseruola, portatelo a ebollizione, schiumando e proseguendo la cottura a fuoco vivace fino a 105°C (a questa temperatura comincia ad addensarsi), unite allora le albicocche secche macerate nel gewurztraminer riportando all'ebollizione e fate cuocere per 5 minuti schiumando.
Aggiungete le albicocche sbucciate, riportate a bollore e fate cuocere a fuoco vivo per circa 5 minuti rimestando delicatamente e schiumando di tanto in tanto. Eliminate la bacca di vaniglia. 
Verificate la consistenza della confettura con la prova piattino quindi versatela in barattoli di vetro precedentemente sterilizzati in forno a 130° per 15 minuti. 

18 commenti:

  1. Squisita. Ottima confettura,brava. Buona serata.

    RispondiElimina
  2. Eccola...è la prossima che farò! Un solo dubbio, ma il gewurztraminer non va aggiunto? Serve solo ad ammorbidire le albicocche secche?? Un bacione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pasqua le albicocche lo assorbono tutto.
      Un bacione

      Elimina
  3. Che meraviglia! Ho detto a Pasqualina che oggi sono andata alla ricerca disperata di albicocche...ma le trovero'!! Cosa posso usare di vino? il tuo che gradazione ha? Che tipo di vino è?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il Gewurztraminer alsaziano è un vino aromatico dalle tonalità speziate, io ho usato un Gewurz altoatesino senza andare sull'altissima gamma perché mi spiaceva spendere tanti soldi per una confettura...
      Ho usato questo di St. Michael-Eppan (San Michele Appiano)
      http://www.stmichael.it/it/selezioni/linea-classica/vini-bianchi/alto-adige-gewuerztraminer/

      Elimina
  4. Sei la mia guru delle marmellate (e non solo)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. orpo Marina... guru è troppo!!! :O))))
      Un bacione

      Elimina
  5. una ricetta straordinaria che hai selezionato ed eseguito per noi molot bene

    RispondiElimina
  6. Io ti dico solo che ci infilerei un dito in quella ciotolina!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. heehehehehehh.... Paola l'ho fatto anch'io! ;O)

      Elimina
  7. Ciao Bruna, eccomi qua, sono subito corsa a sbirciare nel tuo blog e mi sono imbattuta in questa splendida confettura! E poi adoro il Gewurztraminer, appena trovo delle albicocche degne di questo nome...proverò!
    Ciao,
    Cri

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì è una confettura veramente speciale!
      Ciao Cri e grazie!!

      Elimina
  8. buonasera Bruna, innanzitutto complimenti per le buonissime ricette che io cerco sempre di copiare.
    questa l'ho appena fatta con delle albicocche romagnole della mia campagna e non trovo le parole per descriverne la bontà.
    vorrei però un consiglio per l'acquisto di una pentola in rame non stagnato per marmellate come quello che vedo nelle foto.
    ne ho trovato una di 36 cm di diametro alla bocca e alto 11,5.
    sono indecisa per via dell'altezza, considerando che faccio 2 kg di frutta per volta non sarà troppo basso?
    quello che vedo sempre nelle foto quanto misura?
    grazie di tutto
    maria luisa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Maria Luisa! Mi fa molto piacere che ti piacciano le mie ricette!
      La mia bassine ha 39 cm di diametro e 15 cm di altezza ed è consigliata per 1,5 Kg di frutta, non di più perché si corre il rischio che esca il contenuto nell'ebollizione a fuoco vivace.
      Ha un millimetro di spessore, non ne serve molto di più, anche perchè costerebbe una cifra in rame pesante. La trovi sui siti francesi e su Amazon Francia attorno ai 40/50 euro.
      dai un'occhiata a questa
      http://www.amazon.fr/Le-Parfait-2073006-Bassine-Confiture/dp/B003Q6BYS2/ref=pd_sim_sbs_k_4
      Grazie ancora cara
      Un abbraccio

      Elimina

Gli utenti anonimi si rendano palesi per favore.
Commenti anonimi se non firmati verranno rimossi.
Commenti con link verso siti non verificabili verranno rimossi
Commenti con link e commerce verranno rimossi

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...